Origine della Stregoneria

di Morgana Commenta

In principio fu Diana che si divise in due forze uguali ed opposte, notte e giorno, la prima dominata dalla Luna, Diana, il giorno dal Sole, suo fratello Lucifero. Diana amava suo fratello,così un giorno prese le sembianze di un gatto e sedusse il Sole e dalla loro unione nacque Aradia.

Era il periodo che sulla Terra c’erano molti uomini ricchi e molti poveri, così i ricchi fecero i poveri schiavi, i quali venivano trattati crudelmente e torturati, un giorno però stanchi di questa dittatura, alcuni schiavi riuscirono a fuggire e si rifugiarono nella foresta, vivendo come ladri e malfattori e durante la notte, complottavano evasioni e derubavano i loro padroni e li uccidevano.

Diana disse a sua figlia Aradia

È vero che tu sei uno spirito,
Ma sei nata per essere ancora
Mortale, e tu devi andare
Sulla Terra e far da maestra
A donne e uomini che avranno
Volontà di imparare alla tua scuola
Che di sortilegio sarà fatta.

Non devi essere come la figlia di Caino
Né della razza di coloro che son divenuti,
A causa dei maltrattamenti, scellerati e infami;
Come Giudei e zingari,
Tutti ladri e briganti,
Tu non diverrai…

E tu sarai la prima delle Streghe,
La prima d’esse al mondo conosciuta.
Insegnerai l’arte di avvelenare
I signori nei loro palazzi,
Di legare lo spirito dell’ oppressore.

E dove incontri un ricco contadino avaro
Insegnerai alle streghe tue discepole
Come rovinare il suo raccolto
Con tempesta, folgore e baleno,
Con grandine e con vento.

Quando un prete t’arrecherà danno
Con le sue benedizioni,
Danno doppio tu gli renderai
Nel mio nome, il nome di Diana
Regina delle streghe…

Quando nobili e preti vi diranno:
“Dovete credere nel Padre, nel figlio,
e in Maria”,rispondetegli sempre:
“Il vostro Dio Padre, suo figlio e Maria
Sono tre diavoli…

Il vero Dio Padre non è il vostro;
Ed io sono venuta
A distruggere i malvagi,
E li distruggerò…

Voi poveri patite anche la fame,
E lavorate duramente e spesso
Subite la prigione;
Ma possedete un’anima
Di gran lunga più buona
E nell’Altro Mondo conoscerete la gioia;
Ma il tormento attende chi vi fece torto!

Fonte | Sanguelacrime

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>