Wicca, il segreto pagano nascosto sotto il Natale – I

di Marina 1

Qual è il segreto nascosto dalla festa di Natale e che il Cristianesimo nasconde da secoli? Per quale motivo è nata questa festa? E allora San Nicola e Sinder Klaas? E Babbo Natale per come lo conosciamo? Domande molto curiose a cui rispondono dal mondo della stregoneria, più  precisamente dal mondo wiccano.

Il segreto pagano è stato tenuto nascosto in modo che nessuno lo conoscezze. Dalle pagine di witchology il dottor Leo Ruickbie, direttore del centro Wica, racconta che Gesù non sarebbe nato il 25 dicembre dell’anno I. Correva l’anno 753 dalla fondazione della città di Roma e si stavano tenendo i grandi festeggiamenti annuali in onore di Saturno, i Saturnali.

Nei territori Romani della Palestina celebravano Hanukkah nell’anniversario della riconquista del Tempio di Gerusalemme e in ogni parte del mondo, dall’Europa alle Americhe si festeggiava il Solstizio d’Inverno, la più lunga notte dell’anno, con rituali e festività.

Nessuno in realtà ricorda quando Gesù sia nato e probabilmente solo tre secoli dopo si suppose e si decise per il 25 dicembre nonostante pare che i riferimenti sulla Bibbia dicessero altro. Essi cominciarono a celebrare quel giorno come Natale.

In quello stesso periodo al Nord, in Irlanda e Inghilterra, ma non solo, si festeggiava il solstizio d’Inverno che aveva un gran significato, rappresentava il Sole, il ciclo della natura. Era una festa che durata tredici giorni nella quale la dea Freya veniva onorata con sacrifici di animali.

Anche Odino veniva onorato, ma i cristiani non volevano che le tradizioni pagane continuassero e allora crearono una loro festa, in comcomitanza, per cancellare quella pagana e soppiantarla. Santa Claus e San Nicola sono solo travestimenti attraverso i quali continuano a vivere le tradizioni pagane.

Ma non è tutto qui. Ogni tradizione del Natale sembra arrivare da quella pagana, ma senza che ne venga ricordata l’origine oppure il significato (continua)…

Commenti (1)

  1. La maggior parte delle feste che il mondo odierno si accinge a festeggiare sono derivate dai culti antichi. È tutto derivato dal passato, mi pare ovvio. L’errore sta nel tentare di nascondere come queste tradizioni siano arrivate a noi. È sbagliato camuffare il passato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>